INFO UTILI

Cura del Cashmere

Consigli di lavaggio e regole generali

  • Lavare per la prima volta il prodotto dopo averlo indossato una decina di volte
  • Non mischiare mai i colori insieme

Lavaggio a mano

  • Lavare sempre in acqua fredda o tiepida, a non più di 30° C
  • Usare un po’ di sapone neutro o apposito detergente
  • Non sfregare ma massaggiare

Lavaggio in lavatrice

  • Inserire il capo al rovescio in una fodera o una borsa per la biancheria
  • Usare un programma lana
  • Lavare a freddo
  • Usare poco detersivo
  • Non aggiungere ammorbidente
  • Centrifugare a 600 giri/minuto alla fine del programma

Asciugatura

  • Stendere sempre il capo di cashmere in piano e all’ombra
  • Non appendere mai il capo dalle spalle, può deformarsi
  • Non usare l’asciugatrice

Il “Pilling”

Il “pilling è la comparsa di “palline di fibre”, nate dallo sfregamento di piccolissime fibre superficiali che escono dal filo e si aggrovigliano.

La tendenza a formare queste palline superficiali non è un difetto del prodotto ma una caratteristica della fibra stessa; può sparire dopo i primi lavaggi e le palline restanti possono essere tolte spazzolando con delicatezza con spazzoline “anti-pilling” in velluto.

Non esiste una maglia in cashmere che sia esente dalla produzione di palline, a meno di non utilizzare filati di qualità inferiore, che farebbero perdere al prodotto una parte essenziale delle sua qualità, in primis la morbidezza.

Per ridurre al minimo il pilling si possono seguire le seguenti raccomandazioni :

• tenere la maglia a riposo un paio di giorni su tre e quindi non portarla due giorni di fila

• evitare di strofinarla

• lavare il prodotto il più spesso possibile per eliminare le palline

Se si seguono queste indicazioni, dopo i primi lavaggi il pilling tenderà ad esaurirsi.