Cashmere rigenerato: non sprechiamo, ma diamo nuova vita!

In un’epoca storica in cui prendersi cura dell’ambiente e ridurre gli sprechi è un dovere, noi di Cashmere Island vogliamo dare un concreto contributo alla sostenibilità e alla salvaguardia del pianeta. Lo facciamo ovviamente con il nostro stile, attraverso la moda artigianale, con una linea di maglie e accessori in cashmere rigenerato.

Il nostro cashmere rigenerato è post-consumer, ossia nasce dalla rigenerazione di capi in puro cashmere che sono stati indossati e a cui viene data nuova vita.
Dopo al processo di sfilacciatura, una lavorazione che riduce gli scarti in piccoli pezzetti, si ottiene un velo di fibra tramite la cardatura. Questo velo viene messo poi in torsione per essere rinforzato, fino a rigenerarsi in un filato nuovo.

Non è magia, ma un sofisticato processo di re-ingegnerizzazione che comprende delle operazioni a bassissimo impatto ambientale, e che quindi garantisce un taglio degli sprechi
e delle risorse necessarie.

Devi sapere infatti che a parità di peso,
produrre 1 tonnellata di cashmere riciclato anziché di cashmere vergine assicura un risparmio dell’ 82% di energia elettrica, del 92% di acqua e un taglio del 97% di emissioni di anidride carbonica.

Il risparmio

92%

di acqua

82%

di energia elettrica

97%

di anidride carbonica

I prodotti rigenerati

Le certificazioni del nostro cashmere riciclato

Come partner per la fornitura del cashmere rigenerato abbiamo scelto delle aziende del territorio, eccellenze del distretto tessile pratese che si impegnano per una produzione attenta all’ambiente, 100% italiana, tracciata e certificata.

Come partner per la fornitura del cashmere rigenerato abbiamo scelto aziende del territorio pratese, eccellenze del comparto tessile che hanno unito le loro forze per la creazione di questo filato di nuova generazione. Non solo una produzione attenta all’ambiente, ma anche 100% italiana, tracciata e certificata.

Il cashmere rigenerato da cui creiamo la nostra linea di maglie ha infatti le certificazioni Global Recyling Standard, SA8000 e RWS (Responsible Wool Standard).

  • Global Recyling Standard:
    con questo standard l’organizzazione Textile Exchange riconosce l’importanza del riciclaggio per una produzione sostenibile e comprova il contenuto di materiali riciclati e il rispetto di criteri ambientali e sociali in tutta la filiera;
  • RWS:
    garantisce che la lana provenga da allevamenti gestiti nel rispetto delle severe norme per il benessere degli ovini e che la produzione sia volta alla riduzione dell’impatto ambientale. Il cashmere rigenerato che usiamo proviene da capi in puro cashmere, al quale poi viene aggiunta della lana vergine prima della filatura. ?
  • SA8000:
    in un’azienda comprova la presenza di requisiti sociali circa la garanzia di eticità della propria filiera e del proprio ciclo produttivo.

Ma cosa vuol dire produrre in maniera sostenibile?

Il concetto di sostenibilità coinvolge e permea tutto il processo produttivo: dalla scelta delle materie prime fino alla vendita finale dei prodotti. Un processo che tiene conto del benessere delle persone, degli animali e dell’ambiente, che riduce al minimo l’impatto grazie alla riduzione dei rifiuti e all’uso di materiali riciclati e che esalta e promuove brand legati all’artigianato e alla comunità.

Decidere di acquistare uno dei nostri capi artigianali in cashmere riciclato è una scelta consapevole e sostenibile: un vero e proprio attestato d’amore verso l’ambiente.